Riviera Fiorita

Ciao a tutti!!!

Oggi voglio farvi conoscere una manifestazione che generalmente si svolge nel mese di Settembre (generalmente la seconda domenica del mese), lungo il corso del Naviglio del Brenta, conosciuto anche come Brenta Vecchia, il quale attraversa i comuni di Strà, Fiesso D’Artico, Dolo,Mira e sfocia in laguna a Fusina.

Come vi raccontavo, questa manifestazione si chiama Riviera Fiorita e consiste in una rappresentazione dell’incontro tra il Doge della Repubblica di Venezia ed il futuro Re di Francia Enrico III avvenuto nel lontano 1574. In questo incontro vi fu uno scambio di doni (si parla di un prestito di 100,000 scudi) presso Villa Pisani a Strà e poi attraverso le bissone, ovvero le imbarcazioni utilizzate nella Regata Storica di Venezia, Doge e futuro Re si recano assieme a Venezia attraversando Dolo e Mira. La rappresentazione avviene in costumi d’epoca.

Sicuramente uno spettacolo da non perdere!!

 

 

Castelletto di Mirano

A Mirano, nell’entroterra veneziano, si trova un edificio sicuramente particolare nella sua forma che merita sicuramente di essere visitato. Il Castelletto è di origine ottocentesca eretto dal nobile veneziano Vincenzo Paolo Barzizza. L’edificio si erge di fronte a villa Belvedere ed ha una base quadrata dove si trovano quattro locali inclusa una torretta circolare a cinque piani. L’esterno si presenta in stile neogotico con particolari decorazioni. Il Castelletto nasconde anche una misteriosa grotta con diversi cunicoli, ormai murati, che probabilmente collegava l’edificio alle ville adiacenti.

Per maggiori info : http://www.comune.mirano.ve.it/Sito_Castelletto/Default.htm

 

 

credits for the image: http://www.comune.mirano.ve.it/turismo/galleria/castelletto_4.htm

Rieccomi!!

Ciao a tutti!!!

Finalmente sono tornato..scusate la mia assenza ma ho avuto un periodo un po’ movimentato 😉

A breve riprenderò a scoprire e raccontare dei meravigliosi posti “nascosti” con qualche novità anche!!!

A presto..

Malcesine

Rieccomi!!!

Dopo il parco Sigurtà, rimaniamo sempre nella zona del Lago di Garda e non potete non visitare una delle località più famose: Malcesine.  Il comune,  a livello geografico,  ha un notevole dislivello in quanto parte dal lago ed arriva sulla cresta del Monte Baldo. Sempre in questo luogo scorre  il fiume Aril che con i suoi 175 metri di lunghezza può essere considerato uno dei fiumi più corti del mondo.

Nel borgo di Malcesine è possibile visitare il Castello Scaligero di origine longobarda ed il Palazzo dei Capitani, i quali dominano il paese che conserva ancora oggi le sue origini medioevali. Sicuramente meritano una visita particolare le chiese presenti in questo luogo, senza dimenticare il Museo del Lago di Cassone ed il Museo di Storia Naturale.

Oltre a rimanere affascinanti dalla bellezza del borgo, rimarrete estasiati anche dalla natura del luogo, tipicamente collinare con oliveti ed oleandri a rendere tutto più magico.

Da ricordare che Malcesine offre numerose possibilità di praticare lo sport sia nel periodo estivo ( vela, sci nautico, windsurf,parapendio e mountain bike ) sia nel periodo invernale ( è presente una seggiovia che porta al Monte Baldo dove sono presenti diverse piste da sci).

Per maggiori info potete visitare il sito  http://www.comunemalcesine.it/

credit for the image http://www.gardalake.org

Parco Giardino Sigurtà

Rimanendo sempre nella zona di Valleggio sul Mincio, c’è una bellissima oasi naturale: il Parco Giardino di Sigurtà.

Questo parco, aperto nel 1978, ricopre una superficie di 600.000 metri quadrati, si trova ad 8 kilometri da Peschiera, per cui vicino al Lago di Garda.

Il parco nasce dall’amore per la natura del Conte Carlo Sigurtà che, con l’idea di acquistare un calesse a Valleggio, decide di acquistare una tenuta agricola nell’arida zona collinare. E qui avviene un “miracolo”, infatti, grazie al privilegio secolare di poter prelevare l’acqua dal fiume Mincio, il conte ha realizzato uno dei giardini più belli al mondo.

Il parco è possibile visitarlo durante tutto l’anno ma sicuramente è consigliata la visita dall’inizio primavera in poi in quanto al suo interno è possibile vedere le cinque grandi fioriture che si succedono stagione per stagione dove la natura regala uno degli spettacoli di colori di assoluta bellezza. In questo giardino troviamo le centinaia di tulipani colorati che accompagnano i visitatori durante il percorso che va dall’eremo al Grande tappeto erboso; assolutamente da non dimenticare il Viale delle Fontanelle il quale diventa uno splendido viale di Iris; il Viale delle Rose diventa protagonista in tarda primavera con i colori ed il profumo delle rose in fiore. All interno del giardino ci sono anche 18 laghetti di Giardini Acquatici composti di ninfee di diverso colore e specie.

E’ possibile visitare il giardino a piedi oppure noleggiando una macchinetta elettrica ed è inoltre possibile fare il giro del Parco con il trenino che percorre un percorso di ben 7 km. Sono presenti anche vari punti di ristoro.

Per maggiori info potete visitare il sito http://www.parcosigurta.it

credit for image http://www.alturist.it

Arquà Petrarca

Arquà Petrarca è un borgo medievale situato nei Colli Euganei che ancora oggi conserva la sua indiscussa bellezza.

Un luogo divenuto  famoso dopo che il sommo poeta della lingua italiana, Francesco Petrarca, trascorse gli ultimi anni della sua vita. Ancora oggi Il paese ne conserva la casa e la tomba con le spoglie. Dopo la morte del poeta, il borgo divenne un luogo dove le ricche famiglie venete realizzarono le proprie artistiche dimore, infatti, ad oggi, è considerato un patrimonio artistico ed architettonico di rilevante importanza storica.

Ad Arquà Petrarca, oltre alla dimora e tomba di Francesco Petrarca, è possibile visitare l’Oratorio SS Trinità, la Chiesa di santa Maria Assunta e le ville che compongono questo bellissimo borgo.

La Città di Arquà Petrarca fa parte del famoso club dei Borghi più Belli d’Italia ed è Bandiera Arancione del Touring Club.

http://www.arquapetrarca.com/

credit for the image http://www.fulviatour.com

Borghetto e passeggiata in bicicletta

Dopo aver scoperto Borghetto e rimanendo sempre in questa zona, è interessante evidenziare la possibilità di fare una bellissima passeggiata in bicicletta fino a Mantova. In questa zona c’è una pista ciclabile asfaltata  che crea un percorso unico, adatto a tutti.

L’itinerario completo: Peschiera-Borghetto-Mantova, copre una distanza di  40.81 km, il percorso è completamente pianeggiante ed asfaltato.

Per ulteriori info : http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/54-peschiera-borghetto-mantova

credits for the image: http://www.viaggisevenseas.it